Assistenza Specialistica scolastica e Domiciliare ad alunni disabili


Il servizio di assistenza domiciliare e scolastica per minori diversamente abili è rivolto  a tutti i minori residenti nel Comune di Quarrata che necessitano di questo tipo di attività di sostegno e che ci sono affidati per mezzo dell’Ufficio Servizi Sociali del Comune stesso. A partire da Gennaio 2009, il servizio è interamente gestito dalla Cooperativa Sociale L’Orizzonte che è quindi responsabile della totalità del servizio effettuato e punto di riferimento per il Comune, le scuole e le famiglie.

Gli operatori  impegnati dalle Cooperative sono qualificati (diploma di scuola superiore o attestato di assistente alla persona),  con esperienza nel settore ed elevata motivazione; inoltre sono adeguatamente formati, aggiornati e periodicamente valutati al fine di garantire al Comune, al personale scolastico e agli utenti un servizio attento, motivato e professionale.

Il minore a noi affidato è seguito per mezzo di un piano di intervento individualizzato, costantemente concordato e verificato con l’Assistente Sociale, volto a promuovere il massimo livello di qualità della vita del minore disabile, tenendo conto delle sue potenzialità residue, capacità ed aspirazioni, nonché delle realtà familiari o scolastiche all’interno delle quali è inserito.

La Cooperativa provvede, inoltre, ad attivare un programma di controllo della qualità e di miglioramento del servizio effettuato attraverso la tenuta della documentazione e raccolta dati, incontri periodici con le figure coinvolte, visite all’interno delle scuole, raccolta di reclami e suggerimenti.

In ogni programma di intervento di assistenza domiciliare e scolastica si prevede che il minore conosca il suo assistente di riferimento e almeno un altro operatore al fine di offrire al minore stesso, alla sua famiglia e al team di insegnanti un servizio che garantisca la continuità delle figure di riferimento evitando al tempo stesso le problematiche derivanti da rapporti esclusivi tra operatore e persona assistita.

L’operatore di assistenza scolastica è tenuto a svolgere un’ attività a supporto dell’ organizzazione scolastica con particolare riferimento al processo di integrazione dell’ alunno disabile, all’ interno della classe e della scuola, sulla base delle indicazioni contenute nel Piano Educativo Individuale (PEI).

In particolare l’ assistente svolge attività esecutiva di supporto per:

  • l’ assistenza e la cura della persona;
  • favorire la comunicazione, la relazione e l’ autonomia;
  • la costruzione di relazioni significative e di effettiva integrazione scolastica,  attraverso il coinvolgimento degli alunni della classe e in stretta collaborazione con il personale docente.

Per garantire un intervento coordinato e non frammentario è necessario che l’ assistente:

  • instauri un buon livello di collaborazione e sintonia con il personale docente e con le altre figure messe a disposizione dalla scuola;
  • recepisca le indicazioni degli operatori sociali di riferimento per l’ alunno disabile in modo da integrare il proprio intervento all’ interno del progetto socio-abilitativo riabilitativo globale, oltre a collaborare con gli stessi tramite le necessarie comunicazioni sull’ andamento dell’ attività;
  • partecipi, a seguito di specifiche valutazioni dell’ assistente sociale di riferimento, agli incontri di formulazione e verifica del PEI.

L’operatore è tenuto a svolgere il servizio sulla base del monte ore concordato con l’Assistente Sociale e stabilito dal G.O.M.  Pertanto non può offrire il proprio intervento durante le ore curriculari di competenza scolastica.

L’operatore di assistenza domiciliare è tenuto ad offrire:

  • assistenza e cura della persona;
  • sostegno alla genitorialità, promozione e mantenimento dei legami sociali e familiari e della vita di relazione;
  • interventi di supporto finalizzati a garantire l’ esercizio del diritto all’ educazione ed all’ istruzione;
  • interventi di accompagnamento senza l’ utilizzo del mezo proprio, usufruendo di mezzi pubblici o con il supporto di servizi richiesti all’ Ufficio Servizi Sociali del Comune.